Ecosistemi

Studio Degli Ecosistemi Marini

Questa linea di ricerca è incentrata su due aree tematiche principali: lo studio degli ecosistemi pelagici, svolto attraverso l’acquisizione e l’elaborazione dei dati raccolti in campo durante le campagne oceanografiche e di misura e sull’applicazione di modelli matematici che simulano le dinamiche ecosistemiche (interazione tra processi fisici e biologici a micro-, meso- e macroscala), con particolare riferimento alla produzione primaria; la seconda area tematica è costituita dallo studio e dal monitoraggio delle comunità bentoniche, con particolare riferimento alle praterie di Posidonia oceanica.

Ecosistemi Pelagici

Indagini oceanografiche (misure fisiche, chimiche, biologiche e ottiche)

Studio della produzione primaria attraverso misure  in situ

Analisi delle relazioni tra fenomeni fisici e  processi biologici attraverso lo studio delle scale spaziali e temporali e per mezzo dello sviluppo di nuove tecnologie

Modelli matematici delle dinamiche degli ecosistemi pelagici

Elaborazione immagini da satellite per lo studio di fenomeni oceanografici

Temp-sardegna

Elaborazione e rappresentazione della distribuzione della temperatura superficiale misurata da satellite (SST Sea Surface Temperature) nel Mar di Sardegna.

Mappa della produzione primaria integrata nella colonna d'acqua: area dello Stretto di Gibilterra, del mare di Alboran e delle Baleari meridionali.

zooplancto-retinata
sorting-laboratorio

Prelievo del benthos e dello zooplancton e analisi in laboratorio per sorting e identificazione.

operatori-su-posidonia-1
operatori-su-posidonia-2

operatori tecnico-scientifici al lavoro su una prateria di Posidonia oceanica.

Ecosistemi Costieri

Le attività inerenti questo settore di ricerca riguardano principalmente:

Indagini oceanografiche (misure fisiche, chimiche, biologiche e ottiche)

Modelli matematici delle dinamiche degli ecosistemi costieri

Analisi e descrizione delle comunità bentoniche (sorting e identificazione, analisi numerico descrittiva, caratterizzazione delle categorie trofiche)

Descrizione della qualità ecologica